È oggi disponibile in commercio un nuovo integratore alimentare (Colesia®) di elevatissima qualità in grado di agire efficacemente sui tre meccanismi fondamentali che portano a un aumento dei livelli di colesterolo nel sangue e alla formazione della placca aterosclerotica. I suoi componenti sono in grado infatti di ridurre contemporaneamente assorbimento, sintesi e ossidazione, aiutando a mantenere valori corretti.

Colesia® agisce sui tre meccanismi fondamentali nell’attacco del colesterolo alla parete vasale – quello che porterà alla formazione della placca e in seguito all’infarto del miocardio o all’ictus celebrale.Questo prodotto, Colesia®, è composto da fitosteroidi, riso rosso fermentato e idrossitirosolo.

I fitosteroli, avendo una struttura simile al colesterolo, vengono assorbiti a livello intestinale, al posto del colesterolo per cui il 30-40% del colesterolo viene eliminato con le feci e questo significa che minor quantità di colesterolo arriva al fegato.

Il fegato però produce colesterolo – ricordiamoci che il 30% del colesterolo che circola nei nostri vasi è di origine alimentare e il 70% è di origine epatica (prodotto dal fegato). Il riso rosso fermentato è una statina naturale che quindi va a inibire la sintesi del colesterolo a livello del fegato; e questo è un meccanismo ben noto, ben studiato e molto importante, che qualifica molti dei prodotti nutraceutici (o integratori).

L’ulteriore passaggio è quello dell’attività antiossidante dell’idrossitirosolo.L’idrossitirosolo è responsabile dell’attività antiossidante dell’olio di oliva; nel momento in cui il colesterolo “cattivo” (l’LDL) penetra all’interno della parete del vaso, va incontro a ossidazione: questo richiama le cellule infiammatorie (monociti) che si trasformano nei cosiddetti macrofagi. Da qui si dà il via prima alla formazione della stria lipidica e poi della placca.
L’idrossitirosolo inibisce l’ossidazione dell’LDL: quindi inibisce il danno del colesterolo cattivo.
Non a caso l’olio di oliva è una componente importante della dieta mediterranea (una componente anti-aterosclerosi): non agisce perché diminuisce il colesterolo rispetto ad altri oli, ma proprio per questo potere anti ossidante dei suoi polifenoli, di cui l’idrossitirosolo è quello più importante e principale.